Centro Studi Suskov – Mostra a San Marino

Fedor Suskov paintings

Comunicato Stampa

“Il Mondo di Suskov” porta Vittorio Sgarbi sul Titano

Inaugura sabato 21 febbraio presso la Galleria San Marino in Palazzo Arzilli la Mostra “Il Mondo di Suskov”, monografica dedicata all’architetto, scultore e pittore russo Fedor Kuz’mich Suskov, icona del ‘900 che dà voce ad un’intera generazione di artisti e letterati, che hanno saputo coltivare la loro religiosità, senza piegarsi alla dittatura culturale stalinista.

La mostra porta a San Marino oltre 30 opere fra le più rappresentative dell’immane produzione, scelte sotto la guida del critico e curatore, il Prof. Vittorio Sgarbi, che presiederà l’inaugurazione e che in Suskov vede rappresentato “il Novecento russo nella sua duplice essenza: quella politica e quella spirituale. La sua scultura segue i dettami istituzionali, mentre la sua pittura ascolta la voce dell’anima. Suskov” prosegue Sgarbi nella prima critica inviata al Centro Studi ”ha la capacità di tradurre graficamente e cromaticamente un sentimento religioso e teologico complesso. Il suo pennello non si ferma alla riproduzione della natura, ma la penetra, la percorre dall’interno. È un rituale, che contiene in sé la forza di trasmutare la tecnica in rappresentazione lirica e la visione in transvisione”.

Grande quindi l’attesa per vedere esposti i capolavori di questo poliedrico artista che saranno esposti dal 21 febbraio al 21 marzo 2015 alla Galleria di Palazzo Arzilli ad ingresso libero con i seguenti orari di apertura: tutti i giorni 10.00 – 13.00 e 14.30 – 19.30.

Consapevole del valore intellettuale dell’artista, il Centro Studi, coordinato da James Martins, si impegna a portare la sua storia e le sue opere nei luoghi più prestigiosi del panorama culturale in modo da garantire la giusta visibilità a questo tesoro culturale.

“Ho scelto la Repubblica di San Marino” dice Anna Nazarova, nipote dell’artista e promotore dell’iniziativa “come sede del Centro Studi e come città di partenza per una serie di mostre internazionali che si concluderà nel 2016, nella sua prima parte, con le commemorazioni per i dieci anni della scomparsa di mio nonno”.

E la nostra Repubblica ha ben accolto l’iniziativa che oggi si fregia di tre Patrocini (Segreteria di Stato Istruzione e Cultura, Segreteria di Stato Turismo, Segreteria di Stato Industria) e vanta il sostegno della Galleria Arzilli e dell’omonima gioielleria, di Banca CIS e del Gruppo Grand Hotel ma anche dell’Ambasciata di San Marino in Svizzera e del Consolato russo a San Marino.

Alcuni dei dipinti esposti a San Marino saranno poi messi in vendita, a seguire questo delicato aspetto è stata incaricata, in qualità di Art Director, Eva Dulikova Frisoni, già curatrice di Russiart, evento che lo scorso anno è divenuto un cult nel panorama dell’interscambio culturale Russia/San Marino/Italia.

“Per molto tempo non ho voluto vendere le opere di mio nonno” racconta Anna Nazarova “ma poi mi sono resa conto che per diffondere il suo pensiero, la sua arte e per essere davvero esecutrice della sua volontà questo passaggio sarebbe stato obbligato. Il messaggio che i quadri e le sculture trasmettono è così attuale da rendere per me incessante la ricerca di situazioni di prestigio in cui esporre questa arte, che per troppo tempo non è potuta uscire dalla Russia e che oggi con orgoglio ed affetto sono pronta a mostrare al Mondo”.

Dimensione Eventi srl – Rossela Fugaro